APToday - Ancient Philosophy Today

Centro di Ricerca Interdisciplinare

Direttore - Carlotta Capuccino

Referente - Walter Cavini

Orientamento delle ricerche

La natura del centro di ricerca APToday riflette l’orientamento degli studi di filosofia antica noto come Ancient Philosophy Today, nei due sensi (1) di indagare le nuove prospettive e i metodi di ricerca propri della storia della filosofia antica occidentale al confine con le altre discipline specialistiche dell’antichità (in particolare papirologia, filologia e letterature classiche, storia della scienza antica, ma anche filosofie orientali), e insieme (2) di ridefinire il contributo che la filosofia antica può offrire al dibattito filosofico contemporaneo attraverso la condivisione delle proprie competenze specifiche. Questa duplice direzione delle ricerche offre l’occasione di un incontro proficuo sia con le altre discipline (per lo più) non filosofiche dell’antichità, sia con le altre discipline filosofiche odierne, definendo il carattere interdisciplinare del centro. Tale orientamento di ricerca suggerisce inoltre di indagare il percorso storico che dalle radici antiche, nella loro complessità multidisciplinare, conduce al presente, affiancando e completando lo studio teorico (sincronico) di temi e problemi filosofici con il necessario approfondimento storico (diacronico).

Obiettivi

Scopo del centro APToday è in primo luogo riunire simbolicamente tutti i ricercatori e professori dell’Alma Mater afferenti ai cinque campus dell’Università di Bologna (Bologna, Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini) che svolgono una parte delle proprie ricerche nell’ambito della filosofia antica, manifestando vivo interesse per questo settore disciplinare. In secondo luogo, come conseguenza immediata, il centro ha lo scopo di rendere visibile anche all’esterno una rete di interessi comuni che, pur caratterizzando di fatto l’Ateneo bolognese, risulterebbe altrimenti invisibile. Infine, come obiettivo a medio e lungo termine, il centro intende promuovere nuove linee di ricerca interdisciplinare incrementando la partecipazione a progetti competitivi nazionali e internazionali, rinforzando le attività cooperative del Dipartimento e stabilendo nuove forme di scambio e collaborazione con altri atenei italiani e sedi estere, in virtù del suo carattere multidisciplinare.

Torna su