Organi di dipartimento

I ruoli, le funzioni e gli ambiti di competenza delle strutture di gestione e amministrative del Dipartimento

Direttore - Prof. Giovanni Matteucci

Il Direttore è di norma un professore ordinario del Dipartimento, resta in carica tre anni ed è rinnovabile una sola volta. È eletto dal Consiglio di Dipartimento.

Nomina un Vicedirettore, che ne assicura le funzioni in caso di sua assenza o impedimento.

Il Direttore:

  • ha funzioni di indirizzo, iniziativa e coordinamento delle attività scientifiche e didattiche del Dipartimento;
  • è responsabile dell’attuazione di quanto deliberato dagli organi collegiali;
  • indirizza e coordina il personale tecnico amministrativo sulla base delle disposizioni del Regolamento di organizzazione;
  • sovraintende all'attività di ricerca, curandone la valutazione, e alla ripartizione dei compiti didattici tra professori e ricercatori del Dipartimento, secondo le linee di indirizzo di Ateneo sulla programmazione didattica e vigila sull'assolvimento di tali compiti

Il Consiglio di Dipartimento

Le competenze esclusive del Consiglio di Dipartimento.

Il Consiglio di Dipartimento è composto:

  • dal Direttore, che lo presiede
  • dai professori e dai ricercatori in esso inquadrati
  • dal Responsabile amministrativo-gestionale, che assume la funzione di segretario
  • da rappresentanti eletti del personale tecnico amministrativo in numero pari ad almeno il 10% dei professori e ricercatori
  • da rappresentanti eletti degli studenti in numero pari al 15% dei professori e ricercatori
  • da rappresentanti eletti degli assegnisti di ricerca in numero compreso da 1 a 3

Tra i rappresentanti degli studenti 2 studenti sono del terzo ciclo.

I rappresentanti del personale tecnico amministrativo, degli assegnisti di ricerca e degli studenti sono eletti con voto limitato alle singole componenti, secondo modalità definite dal Regolamento del Dipartimento e dal Regolamento generale di Ateneo.

Sono competenze esclusive del Consiglio, nella composizione definita dal Regolamento del Dipartimento:

  • i piani della ricerca e della didattica
  • la proposta di budget
  • la programmazione del fabbisogno di personale e le proposte per la copertura di posti di professore e ricercatore
  • la formulazione della proposta di chiamata di professori e ricercatori,
  • la proposta di attivazione, disattivazione e regolamentazione dei Corsi di Studio
  • la partecipazione a Scuole
  • la sottoscrizione di Convenzioni ex art. 19 bis
  • l'attribuzione di compiti didattici ai professori e ai ricercatori
  • il rapporto di autovalutazione
  • la proposta di attivazione e di disattivazione di Unità Organizzative di Sede
  • la proposta di istituzione delle strutture di cui all'art. 25 comma 1 del presente Statuto e il Regolamento del Dipartimento

La Giunta di Dipartimento

La Giunta coadiuva il Direttore ed esercita funzioni deliberative su tutte le questioni e le materie che non siano di competenza esclusiva del Consiglio di Dipartimento.

Compongono la Giunta:

  • il Direttore, che la presiede
  • il Vicedirettore
  • i Responsabili delle Unità Organizzative di Sede, ove presenti
  • il Responsabile amministrativo-gestionale, che assume le funzioni di segretario
  • 6  professori e ricercatori, con composizione paritaria tra le fasce e tale da garantire la rappresentanza dei professori e ricercatori nelle diverse sedi di servizio. Tale rappresentanza è integrata con  3 professori e ricercatori secondo le modalità disciplinate dal Regolamento di Dipartimento
  • 2 rappresentanti del personale tecnico amministrativo eletti fra i membri del Consiglio di Dipartimento
  • 2 rappresentanti degli studenti eletti fra i membri del Consiglio di Dipartimento
  • 1 rappresentante degli assegnisti di ricerca eletto tra i membri del Consiglio di Dipartimento

Partecipano alle sedute della Giunta, senza diritto di voto, i Coordinatori dei Corsi di Studio attualmente afferenti al Dipartimento, i Delegati individuati per ambiti di competenza e i Referenti dei Centri di ricerca dipartimentali.

Il mandato della Giunta è triennale e coincide con quello del Direttore.